La guida online di cultura e intrattenimento

italian culture and entertainment guide

the best Italy on web

Le Canzoni Applicate  a cura di Gianni Borgna

all'Auditorium Parco della Musica di Roma

5 serate tra gennaio a maggio 2012

Palinsesto LaWebTv

 

LaWebTv.com è una guida italiana online che segnala i migliori eventi culturali e di intrattenimento

 Tutte le notizie provengono dalle redazioni degli Uffici Stampa che condividono la nostra opera divulgativa

sostieni la nostra opera

con una libera donazione

clicca qui  per una DONAZIONE

aggiungi questo sito ai preferiti di Explorer per trovarlo facilmente

 

LaWebTv Italiana

Info e Pubbliche Relazioni :  relazioni @ lawebtv.com

Libera Informazione

_____________________________________________________________________

Amedeo Minghi ospite a "Cantando sotto la storia"

_____________________________________________________________________

Auditorium - Parco della Musica di Roma

4° edizione 2012

>>>  calendario rassegna

 

 

 

 

       

                                                     Gianni Borgna

 

EVENT NEWS    ROMA AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

 

CANTANDO SOTTO LA STORIA - IV° Edizione :

Mar 29 Maggio 2012  "Le canzoni del Cinema"

Mar 10 Aprile 2012  "Le canzoni del Teatro"

Mer 21 Marzo 2012  "Le canzoni della Televisione"

Sab 18 Febbraio 2012  "Le canzoni di Sanremo"

Mar 10 Gennaio 2012  "Le canzoni della Radio"

evento presentato da  Fondazione Musica per Roma

un incontro condotto e a cura di  Gianni Borgna

in collaborazione con le  Teche RAI

                          Cinzia Gangarella  pianoforte e arrangiamenti

                          Roberta Albanesi   voce
Ospite speciale:  Amedeo Minghi

Roma, 17 Feb 2012 - “Signore e signori, benvenuti al Casinò di Sanremo”Con queste parole, alle 22.00 di lunedì 29 gennaio 1951, Nunzio Filogamo dichiara aperto il festival della canzone. In una sala tipo vecchio cabaret il pubblico è intento a cenare tra l’andirivieni dei camerieri. È una platea scarsa perché la vera platea della nuova manifestazione canora era rappresentata dagli ascoltatori della radio: un potenziale pubblico di milioni di persone.

Il secondo appuntamento di Cantando sotto la Storia è dunque dedicato al Festival di Sanremo per rievocare alcune delle sue canzoni più belle. Da Grazie dei fior a E dimmi che non vuoi morire, passando per 24mila baci, E se domani, Ciao Amore, ciao, 4/3/1943, Vacanze romane, una ventina delle più celebri canzoni del Festival della canzone saranno interpretate e raccontate nel Teatro Studio dell’Auditorium nel corso di un’unica serata, esattamente la serata finale della 62esima edizione: sabato 18 febbraio.

Sarà Amedeo Minghi - insieme a Gianni Borgna, Cinzia Gangarella, Roberta Albanesi, i consueti “padroni di casa” del ciclo “Cantando sotto la storia” – a cantare, suonare e commentare i brani memorabili, portati al successo (o, a volte, all’insuccesso), nel corso di più di mezzo secolo, da artisti come Nilla Pizzi, Celentano, Modugno, Tenco, Endrigo, Dalla, Jannacci, Mia Martini, Patty Pravo.  E, durante l’appuntamento, ci sarà tempo e modo di parlare anche del Festival in corso di svolgimento.

Roma, 6 Gen 2012 - Il fortunato ciclo di racconti-concerti Cantando sotto la Storia, arrivato alla sua quarta edizione, affronta il delicato argomento delle canzoni che potremmo definire “applicate”. Nel gergo accademico per musica applicata si intende quella musica creata in funzione di altro, per esempio la musica di un film, la sigla di una trasmissione televisiva, quella per un videogioco, addirittura il suono di avvio del computer; tale componimento può essere anche una canzone. Qualsiasi composizione che nasca come musica non applicata, può diventarlo in seguito: è il caso ad esempio di moltissimi brani di musica leggera o classica inseriti in colonne sonore cinematografiche. D’altra parte esiste musica nata come applicata, che ha fatto il percorso inverso, come tante celebri canzoni scritte per il cinema, basti pensare a Ma l’amore no, che poi sono divenute opere con una propria autonomia artistica svincolata dall’ambito per il quale erano state composte. Questo tipo di musica, o di canzoni, è sempre stata considerata di consumo, non quindi reale espressione artistica, perché per molti risulta inaccettabile l’idea che l’arte, intesa come espressione di libera creatività, possa essere vincolata ad una specifica destinazione Per lo stesso motivo, ad esempio, Igor Stravinskij fu duramente criticato dal filosofo Theodor Adorno per essersi sottomesso al volere del coreografo Sergej Diaghilev componendo la musica per i balletti Sagra della primavera, L’uccello di fuoco e Petrouchka. Fortunatamente nulla ha impedito ai maggiori compositori del ‘900, pensiamo a George Gershwin, Leonard Bernstein, Fiorenzo Carpi, Ennio Morricone, di scrivere anche per il cinema o per il teatro.

Come sempre il sapiente racconto di Gianni Borgna, coadiuvato dalla voce di Roberta Albanesi accompagnata da un ensemble strumentale, dal pianoforte e dagli arrangiamenti di Cinzia Gangarella, con l’aiuto dalla viva voce di tanti ospiti, riuscirà a ribaltare questi preconcetti, facendoci scoprire la validità e la bellezza di tante canzoni, indipendentemente dal motivo per cui furono composte.

Ufficio Stampa  Musica per Roma

 

 

 

 

LaWebTv.com è una guida italiana online con VOD di libera informazione finalizzata alla promozione di arte e cultura

 

Copyright LaWebTv.com  © 2012